Blog: http://wobegon.ilcannocchiale.it

Piu' Kafka per tutti

Si avvicina novembre e con esso la solita batteria di elezioni amministrative (sindaco, consiglio, distretto scolastico, commissione parchi). L’unica a suo modo interessante e’ l’infuocata competizione per il Consiglio delle Biblioteche Pubbliche. I candidati si sfidano con piattaforme del tipo: “Rimanendo fiscalmente responsabili e senza pericolosi colpi di testa, intendo battermi per prolungare di due ore l’apertura del sabato”. Oppure: “Una scatola vuota rimane una scatola vuota anche se e’ piu’ grande: e’ tempo di comprare piu’ letteratura straniera!”. Ne’ mancano i gruppi di interesse: solo alcuni aspiranti consiglieri sono appoggiati dall’associazione degli scrittori (un po’ la National Rifle Association delle biblioteche, immagino). Mi chiedo se qualche rappresentante dei librai abbia mai detto: “Non voglio eliminare le biblioteche pubbliche: le voglio rendere cosi’ piccole da poterle affogare nella vasca da bagno” (come lui).

Pubblicato il 13/9/2005 alle 16.18 nella rubrica Minnesota Nice.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web