Blog: http://wobegon.ilcannocchiale.it

Giudici (ma) sportivi

Se la sentenza su calciopoli sia giusta o meno non lo so. Non ho letto abbastanza intercettazioni. E quasi nessuna di quelle rilevanti, distratto da Ilaria D'Amico e dai toscanismi di Innocenzo Mazzini, al quale andrebbe offerta subito una parte di nel remake di Berlinguer ti voglio bene.
Pero' e' una sentenza intelligentemente dalla parte dei tifosi, e intendo soprattutto i tifosi juventini e milanisti. E quindi tutela la macchina calcio, non la danneggia.
Recuperare 30 punti, che poi magari saranno 20, sara' un thriller che durera' una stagione. Materiale del quale sono fatte le leggende: ogni partita una finale, un'impresa da storia del calcio, i giocatori di bandiera che riscattano tante vittorie un po' cosi' con un anno di lotte nel fango con l'Albinoleffe ed il Frosinone.
Nel caso del Milan poi c'e' la possibilita' di vincere uno scudetto partendo da -10: l'Inter puo' certamente farcela a perderlo ancora. Senza contare la Coppa Italia che riacquista di senso. Che noia infinita sarebbe invece una Juve in B con penalizzazione minima, in testa dalla sesta giornata all'ultima. Da morire di pizzichi.
E allora fatelo il ricorso in appello. Ma un ricorsino, un pro forma, per fare un po' le vittime. Che se poi vi danno ragione rischiate davvero che sia un anno da buttare: una stagione inutile nella quale finirete per accontentarvi di un bel pareggio col Crotone Football Club.

Pubblicato il 15/7/2006 alle 20.53 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web