.
Annunci online

wobegon
right or wrong, my laundry


Cassate


29 giugno 2006

Assumilo Cappon!

Visto che pare faccia status, anche io ho un mio raccomandato per la Rai: Huang Jiangxiang, il commentatore della tv cinese CCTV (quella alla quale si collegavano molti siti di streaming delle partite del campionato, tipo calciolibero, per capirci), che pare sia esploso di gioia al momento del rigore per l'Italia, perdendo completamente il controllo di quello che diceva per parecchi minuti, tanto da dover poi chiedere scusa. Qui alcuni momenti della sua straordinaria telecronaca:

Penalty! Penalty! Penalty! Grosso's done it,
Grosso's done it! The great Italian left back! He succeeded in the glorious traditions of Italy! Facchetti, Cabrini and Maldini, their souls are infused in him at this moment! Grosso represents the long history and traditions of Italian soccer, he's not fighting alone at this moment! He's not alone!

e poi, al momento del rigore:

Goooooal! Game over! Italy win! Beat the Australians! They do not fall in front of Hiddink again! Italy the great! Left back the great! Happy birthday to Maldini! Forza Italia! The victory belongs to Italy, to Grosso, to Cannavaro, to Zambrotta, to Buffon, to Maldini, to everyone who loves Italian soccer! Hiddink ... lost all his courage faced with Italian history and traditions ... He finally reaped fruits which he had sown! They should go home. They don't need to go as far away as Australia as most of them are living in Europe. Farewell!

(nota personale: non ho trovato nessun altro popolo fanatico del calcio italiano come i cinesi ed i vietnamiti -ma in questo caso il campione e' piccolo-. Li ho visti discutere della formazione dell'Atalanta..)




permalink | inviato da il 29/6/2006 alle 1:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa


22 giugno 2006

AAA Cercasi

Cliccando qua e la' sull'ennesima storiaccia da basso impero italiano, mi e' cascato l'occhio sugli annunci Google che appaiono in basso nelle pagine del Corriere on Line. Li riporto qui sotto. Non so, ho come l'impressione che ci sia qualcosa di sbagliato..



(si', molte cose sono successe dall'ultimo post: un galantuomo e' al Quirinale, un bel po' di persone sono in galera, si e' votato compulsivamente, e poi e' di nuovo estate.. Ma e' meglio riprendere volando basso, anzi, rasoterra)




permalink | inviato da il 22/6/2006 alle 10:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


24 aprile 2006

Pillow Fight Club

Questa cosa dei Pillow Fights mi pare una sciocchezzona divertente. Qui quello di Roma.
Nel frattempo un meraviglioso caso di studio per gli economisti: il metallo contenuto nella moneta americana da un centesimo adesso vale 0,8 centesimi, ed e' aumentato del 50% nell'ultimo anno, avvicinandosi alla soglia oltre la quale sara' conveniente fondere le monete, come si faceva ogni tanto qualche secolo fa (e peraltro alla Zecca gia' oggi coniare un centesimo ne costa 1,4). Stay tuned.




permalink | inviato da il 24/4/2006 alle 8:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


18 aprile 2006

Panta Rei

E' quando si leggono notizie cosi' che ci si rende conto di come passa veloce il tempo..

18 apr 20:12 
ROMA - Il leader socialista Bobo Craxi e' arrivato a piazza Santi Apostoli. Nell'ufficio romano del leader dell'Unione, Romano Prodi, e' ancora presente il leader dell'Italia dei valori, Antonio Di Pietro. (Agr)




permalink | inviato da il 18/4/2006 alle 20:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


13 febbraio 2006

Was it a cat I saw?

Mia sorella mi ha fatto notare che la frase che Titti dice all'apparire minaccioso di Gatto Silvestro ("mi e' semblato di vedere un gatto"), in inglese e' un bel palindromo: was it a cat I saw?
Non solo, e' una frase che scritta come nella figura qui sotto, puo' essere letta seguendo molti percorsi diversi, partendo da un bordo ed arrivando ad un altro:

(l'ho trovato qui).
Il che mi ha fatto scoprire che in inglese ci sono molte piu' frasi palindrome di quel che pensavo, ed e' anche logico, visto che ci sono piu' parole. La piu' lunga e'
questa: pensate quante cose utili si potevano fare nel tempo che ci sara' voluto per inventarsela.
Pero' vuoi mettere la soddisfazione...




permalink | inviato da il 13/2/2006 alle 6:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa


28 novembre 2005

Altre cassate


Qualcosa di certo si puo’ dire sulle elezioni a Messina: che l’aspirante sindaco dell’Unione, il giovane (va per i 37)  Francantonio, 
non e' un prodotto della politica spettacolo. E non lo sono neppure i suoi  spot (notevole quello del caffe’).

Ho ritrovato Nathaniel Fick, il marine di cui dicevo, su Book TV. Confermo la prima impressione: con questo atteggiamento da filosofo soldato io prima o poi lo vedo bene al Congresso. L’intervista e’ qui. Superati i primi dieci minuti di convenevoli e’ proprio interessante. Ci sono momenti di sincerita’: “tornato dall’Iraq ho faticato a smettere quell’atteggiamento di costante allerta, di situazioni nelle quali mi mettevo incongruamente in fighting mode. Una volta, in auto, qualcuno mi ha tagliato la strada ed il mio istinto e’ stato di scendere e tagliargli la gola con le chiavi. Qualcosa non andava”.  E notizie sulla situazione irachena: “Dopo la caduta di Baghdad c’e’ stata una breve finestra di opportunita’, nella quale le strade erano sicure e noi ci sentivamo benvenuti. Un giorno io ed i miei compagni abbiamo guidato 200 km su un’autostrada vuota per andare a vedere le rovine di Babilonia. Appena arrivati si e’ avvicinata una guida e ci ha detto “Chiamatemi Ismaele”, e noi ci sentivamo davvero in un libro di Melville. Oggi fare lo stesso sarebbe impossibile”

Visto Rent. Non un capolavoro, ma molto molto piacevole, e certo mette proprio voglia di cantare:

I think they meant it/ when they said you can't buy love/ now I know you can rent it…525,600 minutes/ how do you measure, measure a year? /In daylights, in sunsets, in midnights, in cups of coffee./ In inches, in miles, in laughter, in strife./ In 525,600 minutes/ how do you measure a year in the life?




permalink | inviato da il 28/11/2005 alle 3:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


22 novembre 2005

Cassate

Pare che HBO, dopo aver reso simpatico ed interessante il ruolo di capomafia in New Jersey (I Soprano) e di becchino in California (Six feet under), stia per lanciare una nuova serie con protagonista un poligamo dello Utah. L'obiettivo e' contrastare il grande successo di "Desperate Housewives". A una moglie, una moglie e mezzo..

Il Ministero degli Esteri del Kazakistan ha deciso di citare in giudizio 
il personaggio di Borat, il giornalista pseudokazaco che gira l'America, sulle orme di Tocqueville, o forse di Bernard Henri-Levy, nello show "Da Ali G". Chiaramente non solo Borat e' molto piu' divertente del filosofo francese, ma e' anche, con la sua feroce ingenuita', molto piu' penetrante. Per dire: party esclusivo negli Hamptons. Borat aggancia una gran dama: "scusi sono un giornalista della TV Kazaka, una domanda: ma qui possono entrare gli...gli.. -si tocca il portafoglio-"  E Lei: "non capisco", Borat: "gli..gli.. -si tocca il naso-" "Ah, gli Ebrei...Certo che possono entrare" "E gli Zingari?" "No, gli Zingari no.."

Infine: le Twin Cities di questi tempi sono
invase dai cervi. Io non ne ho visto nessuno, ma pare che ci sia qualcuno che se li sia trovati per casa.

Questa infine e' proprio una grande cassata (soprattutto la parte sui pensionati): se lui non ci fosse gia', dovrebbero inventarlo..




permalink | inviato da il 22/11/2005 alle 3:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Teatro da Tradurre
Cassate
Minnesota Nice
Washington DC
Perle nella rete
That's All Folks
Povera Patria

VAI A VEDERE

NOMI:

mencken
garrison keillor
francescodenti
lucatelese
marioadinolfi
camillo
sogni in indiana
raccoon a NY city
leibniz
ispirati a chicago
becker & posner
rabbi' a barcellona
hawkish twins
iraq the model
talisman gate
per un pugno di euro
l'anticamera del cervello
margo'
andrew sullivan
daily kos
christopher hitchens
atlanta
micro is trendy
jaisalmer
mele e champagne
rivelazioni sulla east coast
kerub
kamau
cheremone
noiseFromAmerika
lisa goldman

COSE:

43 things
piled higher and deeper
il termometro politico
david byrne radio
world income distribution
national public radio
cavoletto di bruxelles
seinfeld scripts

ANIMALI:

ircocervo
unicorno
conservatore compassionevole
ateo devoto
chimera
liberalsocialista
ne' carne ne' pesce

CITTA':

roma
minneapolis
brindisi
buenos aires
barcellona
solvang
kilombo
tocque-ville





Cosa e'
Wobegon? (e cosa e' il  Lake Wobegon Effect?)

Altri commenti:
wobegon.blog@gmail.com







Bohr: When the ships arrived on the wednesday, there were 8,000 jews in Denmark to be arrested and crammed into their holds. On the Friday evening, at the start of the Shabbat, when the SS began their round up, there was scarcely a jew to be found.
Margrethe: they'd all been hidden in churches and hospitals, in people's home and country cottages.
Bohr: But how was that possible? Because we'd been tipped off by someone in the German embassy. Your man?
Heisenberg: One of them
..
Bohr: Heisenberg, I have to say - if people are to be measured stricly in terms of observable quantities..
Heisenberg: Then we should need a strange new quantum ethics. There'd a place in Heaven for me.

M. Frayn, "Copenhagen"

 



 
Supremo geometra segreto iniziato alle mistiche simmetrie del libero mercato scandinavo e medioccidentale, della loggia dei liberi muratori di Bloomington 




Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001.

CERCA