.
Annunci online

wobegon
right or wrong, my laundry


Diario


5 febbraio 2007

Ferrari young

Sara' pure ispirato a quello storico degli anni trenta, ma sotto sotto lo sappiamo a chi va attribuito davvero il nuovo logo della Fiat..








permalink | inviato da il 5/2/2007 alle 21:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


15 luglio 2006

Giudici (ma) sportivi

Se la sentenza su calciopoli sia giusta o meno non lo so. Non ho letto abbastanza intercettazioni. E quasi nessuna di quelle rilevanti, distratto da Ilaria D'Amico e dai toscanismi di Innocenzo Mazzini, al quale andrebbe offerta subito una parte di nel remake di Berlinguer ti voglio bene.
Pero' e' una sentenza intelligentemente dalla parte dei tifosi, e intendo soprattutto i tifosi juventini e milanisti. E quindi tutela la macchina calcio, non la danneggia.
Recuperare 30 punti, che poi magari saranno 20, sara' un thriller che durera' una stagione. Materiale del quale sono fatte le leggende: ogni partita una finale, un'impresa da storia del calcio, i giocatori di bandiera che riscattano tante vittorie un po' cosi' con un anno di lotte nel fango con l'Albinoleffe ed il Frosinone.
Nel caso del Milan poi c'e' la possibilita' di vincere uno scudetto partendo da -10: l'Inter puo' certamente farcela a perderlo ancora. Senza contare la Coppa Italia che riacquista di senso. Che noia infinita sarebbe invece una Juve in B con penalizzazione minima, in testa dalla sesta giornata all'ultima. Da morire di pizzichi.
E allora fatelo il ricorso in appello. Ma un ricorsino, un pro forma, per fare un po' le vittime. Che se poi vi danno ragione rischiate davvero che sia un anno da buttare: una stagione inutile nella quale finirete per accontentarvi di un bel pareggio col Crotone Football Club.




permalink | inviato da il 15/7/2006 alle 20:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


10 luglio 2006

Il culo di Prodi..

..E l'Italia riparte..


Qui sotto come l'ha raccontata la prima pagina del giornale locale: so' soddisfazioni.






permalink | inviato da il 10/7/2006 alle 0:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


26 giugno 2006

Scusa, c'hai cento lire?

Warren Buffet ieri ha deciso di dare 37 miliardi di dollari in beneficenza. 37 miliardi. La conversazione che ha con il giornalista di Fortune non e' davvero niente male:

...Well, when we got married in 1952, I told Susie I was going to be rich. That wasn't going to be because of any special virtues of mine or even because of hard work, but simply because I was born with the right skills in the right place at the right time. I was wired at birth to allocate capital and was lucky enough to have people around me early on - my parents and teachers and Susie - who helped me to make the most of that. In any case, Susie didn't get very excited when I told her we were going to get rich. She either didn't care or didn't believe me - probably both, in fact. But to the extent we did amass wealth, we were totally in sync about what to do with it - and that was to give it back to society...

OT qualunque squadra che schieri Del Piero al posto di Totti merita di perdere. Meno male che poi Lippi e' rinsavito e il pessimo arbitro ha visto un rigore inesistente..




permalink | inviato da il 26/6/2006 alle 2:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


22 giugno 2006

Angola profonda

Sono proprio contento che il Ghana sia passato al secondo turno. Salva un calcio africano che e' la vera delusione del Mondiale. Mi dispiace soprattutto per l'Angola, che non aveva un girone impossibile. Per il resto sta andando tutto, ma proprio tutto, come ci si attendeva. Ha ragione Gary Lineker: "Il calcio in fondo e' un gioco semplice. 22 uomini inseguono una palla per 90 minuti, ed alla fine vincono sempre i tedeschi".




permalink | inviato da il 22/6/2006 alle 18:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


1 maggio 2006

Pasquinate

Spinto da questo post di Sogniebisogni, che di architettura ne capisce, sono stato a vedere il nuovo museo dell'Ara Pacis.  Purtroppo e' ancora ben lungi dall'essere finito, soprattutto nei lavori di connessione con Piazza Augusto Imperatore, che mi sembrano decisivi. Li aspetto per decidere se l'opera mi piace molto, o meno (e' comunque molto meglio della teca di Morpurgo).

Bellissimi e romani pero' sono i commenti sentiti o meglio ancora scritti sul barriera provvisoria di recinzione, sulla quale e' stampato il progetto definitivo: "E' 'na bojata", "Tu non non capisci l'architettura!", "'Ndo se mettono le macchine in questo nuovo parcheggio?", "Fortissimo Meier, bravo sindaco!", "E' costato troppo!", "E' costato poco!".
Digiamolo: una citta' che dibatte di questo, e' gia' una citta' migliore.




permalink | inviato da il 1/5/2006 alle 11:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


20 aprile 2006

Sull'autobus II

Tizio (indicando il mio portatile):   salve, mi chiamo James, lei, la pace sia con te, sembra avere un mestiere, una vita interessante..se non le dispiace, cosa fa per vivere?

Io:   Beh, interessante..Non saprei..

Tizio (interrompendo):   Ah, e di dove e' quell'accento, la pace sia con te?

Io:   Italia

Tizio:   Ah l'Italia..Come va col nuovo Papa, la pace sia con lui?

Io:   ..

Tizio:   (in un flusso di coscienza, senza interrompersi) Eh quante te ne potrei raccontare, caro, sull'Italia..E sei qui da molto? Ti trovi bene, la pace sia con te?

Io:   Si', certo

Tizio:   E chi non si trova bene qui? Siamo un po' la speranza del mondo. (ora serio) La difesa del mondo! (fa improvvisamente il gesto di una mano che ferma e serra un pugno, le mani incontrandosi violentemente schioccano e tutti si girano a guardarlo). (ora di nuovo serafico) La pace sia con noi

Io:   In che senso?

Tizio:   Nel senso che presto nuclearizzeremo l'Iran, caro

Io:   ?!?

Tizio:   Si', (serio) li spazzeremo via. Raderemo al suolo tutto. Ma tutto tutto. (ora serafico) Non possiamo permettergli di avere la bomba. Ed ora scendo. Ciao ciao (mi saluta inchinandosi con le mani giunte)

Io:   La pace sia con te, James...

(qui sull'autobus I, e qui Tom Friedman sulle idee di James)




permalink | inviato da il 20/4/2006 alle 7:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


8 aprile 2006

9 aprile: che bella, comunque, la democrazia

"You can fool all the people some of the time, and some of the people all the time, but you cannot fool all the people all the time."


(9 aprile 1865: il generale confederato Robert E. Lee, dopo una strenua resistenza, si arrende nella Court House di Appomattox, Virginia, alle forze dell'Unione)


Update di domenica sera: ha votato il 66.5% degli elettori e questo ha fatto sospettare un’alta affluenza. In realta' c'e' l’illusione ottica dovuta al fatto che dagli elettori dell’Italia metropolitana quest'anno sono stati scorporati gli iscritti all’anagrafe degli italiani all’estero (che hanno votato al 42.1%). Per raggiungere l’affluenza del 2001 sul totale del corpo elettorale (fu l’81.5%) quindi e’ necessario che l’affluenza in Italia alla fine sia dell’83.8%. A occhio dovremmo andarci vicino o superarlo di poco, ovvero non dovrebbero esserci sostanziali differenze con 5 anni fa.

 Update 2: si e’ votato oggi in un altro paese europeo, l’Ungheria. Similitudini: ci sono due schieramenti molto vicini nei sondaggi, l’uno guidato da un postcomunista il cui partito ora aderisce all’internazionale socialista ed e’ considerato relativamente pro market, l’altro da un telegenico liberale il cui partito in queste elezioni propone, fra l’altro, di imporre dazi doganali piu’ elevati; entrambi contendenti sono gia’ stati primi ministri. Differenze: la somma dell’eta’ dei candidati in Ungheria fa 86 (44 + 42);  in Italia fa 137 (70 + 67).




permalink | inviato da il 8/4/2006 alle 23:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


3 aprile 2006

Il ritorno del duello

Secondo dibattito: uff che stress..Secondo me e' andata cosi':
1) Pena di morte: (domanda decisamente malposta). Berlusconi non ha detto nulla. Prodi troppo buonista. Ugualmente fiacchi, ma un po’ meglio Berlusconi.
2) Scambiatevi un segno di pace: Prodi che ride ci piace. Berlusconi troppo vittimista si fa infilzare facilmente.
3) Chi e’ ricco? (ma che domande sono?). Prodi sfrutta per rettificare sulle tasse.  Berlusconi continua a fare solo il distruttore (e con questa risposta perde tutti i voti dei figli degli operai). Comunque su questa fanno pari.
4) Quali spese tagliare? Berlusconi compitino, dopo 20 secondi gia’ non lo ascolto piu’. Prodi qui lo inchioda. Se solo fosse stato piu’ calmo..Pari, con tendenza professore.
5) Vogliamo mettere in discussione divorzio e aborto?  Berlusconi s’e’ incazzato, non si capisce perche’. Prodi noioso. Male e fuori tema entrambi nelle risposte. Un po’ meglio nelle repliche. Un filo meno peggio Prodi.
6) Quali spese tagliare II? La ricetta di Berlusconi e’ sorprendentemente quella di perseguire l’evasione. Per improbabile che sia sembra piu’ chiaro lui su questo tema.
7) Le scuole fanno schifo? Prodi: la ssuuola tecnicaa..Berlusconi qui vince e convince.
8) I giovani del mezzogiorno: Berlusconi ha gia’ fatto tutto, e fatto bene. La criminalita’ e’ in rotta e tutti lavorano fischiettando sulla Salerno-Reggio Calabria. Prodi..uff. Frase memorabile: “Vespa, faccia il moderatore e lo moderi!”. Pari.
9) Che dite alle donne indecise?  Berlusconi parla dei comunisti. Ma e’ molto efficace nella replica. Vince lui, anche se non risponde alla domanda.
10) L’estratto conto. Prodi confuso. Il vicepresidente del consiglio donna e’ un buon colpo: meglio Berlusconi.
11) Politica estera. Berlusconi sembra piu’ preparato, anche se dice sempre le stesse cose.
12) Appello finale: Prodi decente, Berlusconi invece mente, ma mente bene. Aboliremo l'ICI sulla prima casa e' il colpo dal cilindro. Chissa', potrebbe fargli vincere (o perdere) le elezioni, anche se tutti sappiamo che e' una follia [1] per il bilancio dei comuni e se io non lo credo.

Complessivamente: inutile girarci intorno, ha vinto Berlusconi, nonostante non abbia detto in sostanza nulla di cio’ che intende fare nel futuro (oltre all'ICI). Secondo me il dibattito qualcosa sposta, e i prossimi giorni saranno molto intensi. Io non vado a letto contento.

Update a mente un pochino piu' fredda (e modesta proposta di spin per il centrosinistra): Berlusconi ha vinto il duello con un programma tutto contro i poveri, che non ci fanno nulla o quasi dell'annullamento dell'ICI  e del quoziente familiare, ma sarebbero i primi a soffrire del taglio dei servizi dei comuni, o del necessario aumento delle tariffe. Del resto lo ha detto lui con quella frase splendida su "Prodi che vuole fare stare i figli degli operai come i figli dei professionisti". Io la volantinerei immediatamente davanti a tutte le fabbriche del Nord e batterei sul fatto che il signor xxx risparmia 2000 euro sul suo attico a Piazza di Spagna, mentre tu ne risparmi 200, ma il biglietto dell'autobus raddoppia, i bambini non hanno piu' il doposcuola, etc. O qualcosa di simile.


[1] il gettito totale dell'ICI e' di circa 10 miliardi di euro, sulla prima casa pare siano 2,3 miliardi. Dove li prende? E serve all'economia far ripartire i prezzi delle case?
(nota poi che visto che le donazioni non sono tassate e che oggi c'e' uno scalino fra prima e seconda casa, c'e' da aspettarsi che se questo scalino cresce diventi via via piu' conveniente intestare le case ai familiari, ed avere varie prime case per ogni famiglia piu' di quanto sia gia', quindi si puo' ragionevolemente supporre che il mancato gettito da coprire sara' piu' grande di 2,3 miliardi)




permalink | inviato da il 3/4/2006 alle 22:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa


29 marzo 2006

Non e' mai troppo tardi

Il fatto che il grande vincitore delle elezioni israeliane sia il partito dei pensionati e' veramente una bella lezione per la presunzione della grande politica: prendere nota.

PS nel frattempo, da un'altra parte, il partito "Forza Ucraina" (Ahead Ukraine) e' arrivato
ultimo, su 45: Complimenti.




permalink | inviato da il 29/3/2006 alle 17:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Teatro da Tradurre
Cassate
Minnesota Nice
Washington DC
Perle nella rete
That's All Folks
Povera Patria

VAI A VEDERE

NOMI:

mencken
garrison keillor
francescodenti
lucatelese
marioadinolfi
camillo
sogni in indiana
raccoon a NY city
leibniz
ispirati a chicago
becker & posner
rabbi' a barcellona
hawkish twins
iraq the model
talisman gate
per un pugno di euro
l'anticamera del cervello
margo'
andrew sullivan
daily kos
christopher hitchens
atlanta
micro is trendy
jaisalmer
mele e champagne
rivelazioni sulla east coast
kerub
kamau
cheremone
noiseFromAmerika
lisa goldman

COSE:

43 things
piled higher and deeper
il termometro politico
david byrne radio
world income distribution
national public radio
cavoletto di bruxelles
seinfeld scripts

ANIMALI:

ircocervo
unicorno
conservatore compassionevole
ateo devoto
chimera
liberalsocialista
ne' carne ne' pesce

CITTA':

roma
minneapolis
brindisi
buenos aires
barcellona
solvang
kilombo
tocque-ville





Cosa e'
Wobegon? (e cosa e' il  Lake Wobegon Effect?)

Altri commenti:
wobegon.blog@gmail.com







Bohr: When the ships arrived on the wednesday, there were 8,000 jews in Denmark to be arrested and crammed into their holds. On the Friday evening, at the start of the Shabbat, when the SS began their round up, there was scarcely a jew to be found.
Margrethe: they'd all been hidden in churches and hospitals, in people's home and country cottages.
Bohr: But how was that possible? Because we'd been tipped off by someone in the German embassy. Your man?
Heisenberg: One of them
..
Bohr: Heisenberg, I have to say - if people are to be measured stricly in terms of observable quantities..
Heisenberg: Then we should need a strange new quantum ethics. There'd a place in Heaven for me.

M. Frayn, "Copenhagen"

 



 
Supremo geometra segreto iniziato alle mistiche simmetrie del libero mercato scandinavo e medioccidentale, della loggia dei liberi muratori di Bloomington 




Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001.

CERCA