.
Annunci online

wobegon
right or wrong, my laundry


Diario


3 aprile 2006

Il ritorno del duello

Secondo dibattito: uff che stress..Secondo me e' andata cosi':
1) Pena di morte: (domanda decisamente malposta). Berlusconi non ha detto nulla. Prodi troppo buonista. Ugualmente fiacchi, ma un po’ meglio Berlusconi.
2) Scambiatevi un segno di pace: Prodi che ride ci piace. Berlusconi troppo vittimista si fa infilzare facilmente.
3) Chi e’ ricco? (ma che domande sono?). Prodi sfrutta per rettificare sulle tasse.  Berlusconi continua a fare solo il distruttore (e con questa risposta perde tutti i voti dei figli degli operai). Comunque su questa fanno pari.
4) Quali spese tagliare? Berlusconi compitino, dopo 20 secondi gia’ non lo ascolto piu’. Prodi qui lo inchioda. Se solo fosse stato piu’ calmo..Pari, con tendenza professore.
5) Vogliamo mettere in discussione divorzio e aborto?  Berlusconi s’e’ incazzato, non si capisce perche’. Prodi noioso. Male e fuori tema entrambi nelle risposte. Un po’ meglio nelle repliche. Un filo meno peggio Prodi.
6) Quali spese tagliare II? La ricetta di Berlusconi e’ sorprendentemente quella di perseguire l’evasione. Per improbabile che sia sembra piu’ chiaro lui su questo tema.
7) Le scuole fanno schifo? Prodi: la ssuuola tecnicaa..Berlusconi qui vince e convince.
8) I giovani del mezzogiorno: Berlusconi ha gia’ fatto tutto, e fatto bene. La criminalita’ e’ in rotta e tutti lavorano fischiettando sulla Salerno-Reggio Calabria. Prodi..uff. Frase memorabile: “Vespa, faccia il moderatore e lo moderi!”. Pari.
9) Che dite alle donne indecise?  Berlusconi parla dei comunisti. Ma e’ molto efficace nella replica. Vince lui, anche se non risponde alla domanda.
10) L’estratto conto. Prodi confuso. Il vicepresidente del consiglio donna e’ un buon colpo: meglio Berlusconi.
11) Politica estera. Berlusconi sembra piu’ preparato, anche se dice sempre le stesse cose.
12) Appello finale: Prodi decente, Berlusconi invece mente, ma mente bene. Aboliremo l'ICI sulla prima casa e' il colpo dal cilindro. Chissa', potrebbe fargli vincere (o perdere) le elezioni, anche se tutti sappiamo che e' una follia [1] per il bilancio dei comuni e se io non lo credo.

Complessivamente: inutile girarci intorno, ha vinto Berlusconi, nonostante non abbia detto in sostanza nulla di cio’ che intende fare nel futuro (oltre all'ICI). Secondo me il dibattito qualcosa sposta, e i prossimi giorni saranno molto intensi. Io non vado a letto contento.

Update a mente un pochino piu' fredda (e modesta proposta di spin per il centrosinistra): Berlusconi ha vinto il duello con un programma tutto contro i poveri, che non ci fanno nulla o quasi dell'annullamento dell'ICI  e del quoziente familiare, ma sarebbero i primi a soffrire del taglio dei servizi dei comuni, o del necessario aumento delle tariffe. Del resto lo ha detto lui con quella frase splendida su "Prodi che vuole fare stare i figli degli operai come i figli dei professionisti". Io la volantinerei immediatamente davanti a tutte le fabbriche del Nord e batterei sul fatto che il signor xxx risparmia 2000 euro sul suo attico a Piazza di Spagna, mentre tu ne risparmi 200, ma il biglietto dell'autobus raddoppia, i bambini non hanno piu' il doposcuola, etc. O qualcosa di simile.


[1] il gettito totale dell'ICI e' di circa 10 miliardi di euro, sulla prima casa pare siano 2,3 miliardi. Dove li prende? E serve all'economia far ripartire i prezzi delle case?
(nota poi che visto che le donazioni non sono tassate e che oggi c'e' uno scalino fra prima e seconda casa, c'e' da aspettarsi che se questo scalino cresce diventi via via piu' conveniente intestare le case ai familiari, ed avere varie prime case per ogni famiglia piu' di quanto sia gia', quindi si puo' ragionevolemente supporre che il mancato gettito da coprire sara' piu' grande di 2,3 miliardi)




permalink | inviato da il 3/4/2006 alle 22:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo        maggio
 
 




blog letto 219561 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Teatro da Tradurre
Cassate
Minnesota Nice
Washington DC
Perle nella rete
That's All Folks
Povera Patria

VAI A VEDERE

NOMI:

mencken
garrison keillor
francescodenti
lucatelese
marioadinolfi
camillo
sogni in indiana
raccoon a NY city
leibniz
ispirati a chicago
becker & posner
rabbi' a barcellona
hawkish twins
iraq the model
talisman gate
per un pugno di euro
l'anticamera del cervello
margo'
andrew sullivan
daily kos
christopher hitchens
atlanta
micro is trendy
jaisalmer
mele e champagne
rivelazioni sulla east coast
kerub
kamau
cheremone
noiseFromAmerika
lisa goldman

COSE:

43 things
piled higher and deeper
il termometro politico
david byrne radio
world income distribution
national public radio
cavoletto di bruxelles
seinfeld scripts

ANIMALI:

ircocervo
unicorno
conservatore compassionevole
ateo devoto
chimera
liberalsocialista
ne' carne ne' pesce

CITTA':

roma
minneapolis
brindisi
buenos aires
barcellona
solvang
kilombo
tocque-ville





Cosa e'
Wobegon? (e cosa e' il  Lake Wobegon Effect?)

Altri commenti:
wobegon.blog@gmail.com







Bohr: When the ships arrived on the wednesday, there were 8,000 jews in Denmark to be arrested and crammed into their holds. On the Friday evening, at the start of the Shabbat, when the SS began their round up, there was scarcely a jew to be found.
Margrethe: they'd all been hidden in churches and hospitals, in people's home and country cottages.
Bohr: But how was that possible? Because we'd been tipped off by someone in the German embassy. Your man?
Heisenberg: One of them
..
Bohr: Heisenberg, I have to say - if people are to be measured stricly in terms of observable quantities..
Heisenberg: Then we should need a strange new quantum ethics. There'd a place in Heaven for me.

M. Frayn, "Copenhagen"

 



 
Supremo geometra segreto iniziato alle mistiche simmetrie del libero mercato scandinavo e medioccidentale, della loggia dei liberi muratori di Bloomington 




Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001.

CERCA